Gravidanza: passo dopo passo

 

 

Nove mesi.

Durante i quali il corpo di una donna si modifica, cambia, si trasforma, si impegna per far crescere la vita dentro sé.

Nove mesi.

Durante i quali la mente di una donna affronta emozioni e sensazioni propedeutiche a renderla una madre amorevole che si prende cura del suo bambino.

Vediamole passo dopo passo.

  • I TRIMESTRE: E’ un momento di choc, caratterizzato dalla necessità improvvisa di un nuovo adattamento. I radicali cambiamenti ormonali e fisiologici, oltre alla stanchezza e alla nausea, possono portare sbalzi di umore e ansia, cui possono accompagnarsi preoccupazioni circa la salute del bambino.
    Sin da subito è necessario che i futuri genitori si facciano accompagnare nella gravidanza non solo da professionisti competenti, ma anche capaci di accogliere e ridefinire questi naturali stati d’animo.
  • II TRIMESTRE: Iniziano a distinguersi nettamente i movimenti del feto. Questo segna un radicale mutamento nella psicologia della futura madre: il bambino fino a quel momento solo fantasticato, diventa sempre più concreto e reale. Scemano le ansie rispetto alla possibilità di aborti spontanei, si stabilisce una costante comunicazione intrauterina tra madre e feto che è alla base del profondo e viscerale legame madre-bambino e anche tra feto e padre, quando i sussulti del piccolo iniziano a essere percepiti anche all’esterno.
  • ULTIMO TRIMESTRE: E’ il momento in cui la fatica fisica si fa più pesante e iniziano ad affacciarsi le ansie sul travaglio e sul parto, circa il dolore, la perdita di controllo del proprio corpo, eventuali problemi per il piccolo.
    Anche in questo caso, i corsi di preparazione al parto possono rivelarsi fondamentali, sia per apprendere nozioni pratiche per affrontare al meglio il lieto evento sia per avvicinarsi psicologicamente pronti all’incontro col “bambino reale”.

La gravidanza è quindi un periodo di grande cambiamenti, non solo per la donna, ma per tutta la famiglia.

Un periodo che annuncia grandi e indispensabili mutamenti nella vita dei genitori, cambiamenti concreti e organizzativi ma anche psicologici e relazionali.

Consapevoli di questa complessità, noi dell’Associazione LeGaMi offriamo corsi di preparazione al parto in cui cerchiamo di proporre suggerimenti, risposte e supporto, con la collaborazione di diversi professionisti, a tutela del benessere della madre e del padre, e quindi del neonato.

 

Ada Moscarella

I tuoi 9 mesi: consigli per una gravidanza serena e felice!

4ea6adda12fb5_pancione-grandeSabato 8 Giugno alle ore 18.00 ad Orta di Atella in via Cavour, 2 presso lo studio della dott.ssa Cineglosso si terrà l’INCONTRO GRATUITO organizzato dall’Associazione LeGaMi “I tuoi 9 mesi – Consigli per una gravidanza serena e felice”.

Durante l’incontro, dedicato a tutte le gestanti, si parlerà di:
gravidanza, travaglio e parto…
vita di coppia, sessualità e cambiamenti familiari…
tecniche di respirazione e rilassamento…
alimentazione e cambiamenti corporei…
allattamento, coccole e cure neonatali…
depressione post-partum e prevenzione…
emozioni, ansie e preoccupazioni…
PER ACQUISIRE FIDUCIA NELLE PROPRIE CAPACITÀ ED ARRIVARE PRONTA AL GRANDE GIORNO!

Al termine dell’incontro saranno presentati i Corsi di preparazione al parto organizzati dall’associazione LeGaMi.

Per info e prenotazioni:
338 26 42 155
a.cineglosso@email.it

 

 

 

 

 

 

Programma del Corso di preparazione al parto

Programma del corso di preparazione al partoIn dolce attesa <– Clicca qui per scaricare la brochure!

Aspetti un bambino?

Quale regalo migliore che scegliere di vivere con consapevolezza la gravidanza ed i primi, importantissimi momenti della sua vita.
Leggi il programma del corso di preparazione al parto organizzato dall’associazione LeGaMi e contattaci per un colloquio informativo gratuito!

Figli si nasce… Madri si diventa!

Corso pre-partoCorso di preparazione al parto (<– Clicca qui per scaricare la locandina)

La nascita di un bambino è un momento delicato per la vita di una donna, della coppia e della famiglia; un momento che pone dinnanzi a numerose emozioni quali senso di inadeguatezza, preoccupazione per la propria salute e quella del nascituro, disagio per i cambiamenti corporei, ansie relative al momento del parto.

Continua a leggere